Ripple: Un’analisi corretta

Ripple è una società di servizi finanziari che cerca di migliorare il pagamento attraverso un sistema a catena. Utilizza la tecnologia blockchain per eseguire le transazioni sulla sua rete. Ripple, a differenza della maggior parte delle piattaforme di cripto-valuta ha un piano operativo definito, si è ritagliata una nicchia che le permette di favorire un miglioramento delle funzionalità mantenendo l’infrastruttura delle istituzioni in cui è integrata. Ripple è costruita intorno ad un meccanismo di consenso basato sulla fiducia che facilita la trasmissione senza soluzione di continuità degli asset attraverso la rete. Il sistema è efficiente ma non sicuro, quindi, per garantire la sicurezza e la corretta consegna degli asset, è stato creato XRP. Esso permette una consegna sicura degli asset attraverso contratti crittografici che vengono sottoposti a un controllo operativo completo per decidere l’autenticità, il tutto in pochi secondi. Controlla ripple valore euro.

Ripple valore euro | v-webmail.co.uk

Le industrie e le istituzioni tradizionali di pagamento e transazionali hanno avuto battute d’arresto simili nelle loro operazioni, dove la questione della sicurezza e della consegna garantita è stata posta più e più volte. Diverse istituzioni all’interno delle industrie finanziarie muovono il denaro attraverso la loro rete senza soluzione di continuità, ma contemporaneamente il tracciamento e il monitoraggio delle transazioni inter-ledger hanno posto una serie di problemi. I movimenti di denaro attraverso i vari conti richiedono giorni per essere chiusi e anche dopo, non c’è garanzia di definitività. A causa di questo processo complesso, questi istituti applicano tariffe elevate come commissioni per le transazioni. Anche se queste banche hanno una linea di fiducia consolidata che permette loro di accettare IOU l’una dall’altra, dando ad ogni parte il tempo di saldare i saldi al proprio ritmo, questo non risolve ancora del tutto i problemi tra istituti finanziari.

La creazione di Ripple ha fatto un passo da gigante nell’unificare le operazioni contabili delle varie istituzioni finanziarie. Si cerca di migliorare il processo attraverso la creazione di una rete unitaria che combina i libri mastro. Elimina il consumo di tempo creando un percorso diretto tra le parti che effettuano le transazioni. La rete di ripple può funzionare servendo le parti che hanno una connessione reciproca con essa; per esempio, se A e B sono le due parti che vogliono effettuare transazioni, ma il livello di fiducia tra di loro è basso; e C ha una connessione reciproca con A e B, lo scambio di beni e pagamenti avviene attraverso C. Questo permette una transazione regolare tra due parti senza il requisito della fiducia tra di loro. Tuttavia, se non hanno una connessione reciproca, vengono introdotti alcuni intermediari per formare una linea di transazione fidata che facilita i pagamenti, il che spiega i nodi coinvolti nella tecnologia a catena di blocco di Ripple

Inoltre, in modo simile all’Ethereum, ripple si avvale di un modello strategico che permette di marcare facilmente qualsiasi leggero cambiamento nello stato della rete di libri contabili. Questi cambiamenti sono fondamentalmente il movimento di denaro in entrata e in uscita dovuto alle transazioni e queste transazioni alterano lo stato complessivo del conto sottostante. In sostanza, i blocchi non esistono nella rete di ripple. Piuttosto, essi utilizzano le versioni dei libri contabili. I nodi della catena di blocchi ricevono informazioni sulle transazioni in entrata e informano i peer collegati. Questi nodi raccolgono periodicamente le transazioni convalidate e le salvano in registri chiusi rendendole così irreversibili. Le transazioni non convalidate che si trovano nella blockchain della rete di ripple sono passate lungo un accordo definito individualmente per decidere quali di esse saranno e non saranno aggiunte al libro mastro. Pertanto, l’istanza accettata diventa l’ultima linea chiusa che rappresenta il membro più attuale del libro mastro secondo la procedura di consenso.